Penya Barcelonista de Lisboa

diumenge, de setembre 19, 2010

Gran Barça, l'Atletico cede


Gran Barça, l'Atletico cede
Ma Messi esce in barella


Dopo lo scivolone interno con l'Hercules (oggi sconfitto dal Valencia, che resta solo in vetta alla Liga), i campioni di Spagna vincono 2-1 al Vicente Calderon nella 3ª giornata di campionato. Apre Messi (uscirà infortunato al 90'), pareggia Raul Garcia, decide Piqué

Il sorriso di Guardiola, che al Vicente Calderon ritrova vittoria, gioco e il vero Barcellona, si spegne al 90' della super-sfida con l'Atletico: Messi, colpito alla caviglia destra da un intervento in ritardo di Ujfalusi, crolla a terra dolorante e lascia il campo in barella, tenendosi la faccia tra le mani. E' la nota stonata che rende meno dolce il successo del Barça per 2-1 sul terreno di quella che, fino a stasera, era la capolista della Liga. La 3ª giornata del campionato spagnolo, dunque, ripropone ad alti livelli i campioni di Spagna, che grazie alle reti di Messi e Piqué, inframezzate da quella di Raul Garcia per i rojiblancos, vincono 2-1 e restano in scia al Real Madrid. In testa, però, c'è il Valencia, che passa 2-1 ad Alicante contro la squadra che aveva sbancato il Camp Nou nello scorso turno. E resta l'unica formazione a punteggio pieno, a +2 sui blancos e sul Siviglia e a +3 sui blaugrana.


Messi a terra dopo l'infortunio Reuters i gol — A Madrid, per la sfida a una delle squadre più "calde" del momento in Europa, il Barça si presenta in campo con l'abito buono: presenti tutti i titolari, con Mascherano in panchina e Pedro preferito a Bojan nel tridente con Messi e Villa. Sconfitti nelle ultime tre apparizioni al Vicente Calderon, i blaugrana iniziano il match col piede giusto. Villa colpisce un palo al 13' e pochi istanti più tardi Pedro ispira il tocco di Messi che vale l'1-0. Piqué e Messi hanno buone chance per il raddoppio e sembra che il Barcellona possa disporre a piacimento dell'avversario, ma al 25' arriva il pareggio biancorosso: corner di Simao, uscita a vuoto di Valdes e deviazione vincente di Raul Garcia. Sette minuti più tardi, però, ecco un calcio d'angolo fatale anche per l'Atletico, con Piqué prontissimo ad approfittare del disimpegno corto di Godin e a mettere in porta quella che sarà la rete decisiva.


Messi portato fuori in barella. Reuters allarme leo — Nella ripresa, l'Atletico prova a reagire, ma è il Barça ad avere una gran quantità di occasioni per chiudere i conti. Il protagonista assoluto diventa il giovane De Gea, che para tutto il parabile, negando il gol due volte a Pedro, altrettante a Villa e una a Xavi. Perfino Messi non riesce a superare il portiere quando il cronometro si avvicina allo scadere, ma il Barça riesce quanto meno a evitare di subire la pressione avversaria, portando a casa la vittoria. Ma al fischio finale non c'è gioia per nessuno, perché Messi è appena uscito in barella, dolorante, con la caviglia destra gonfia. Ujfalusi, espulso per doppia ammonizione nella circostanza, potrebbe aver involontariamente segnato il corso della stagione nella Liga e in Champions. Speriamo davvero che non sia così, domani si saprà qualcosa di più sull'entità dell'infortunio. Le prime voci parlano di distorsione del legamento laterale interno della caviglia destra, senza fratture. Almeno due settimane di stop, ma non è escluso che la "Pulga" debba saltare più partite delle 4 che attendono il Barça nei prossimi 15 giorni.

"messicidio" — Intanto, i media catalani sono indignati per il fallo di Ujfalusi sul Pallone d'oro: "Messicidio!", titola l'edizione online del Mundo Deportivo.

0 Comments:

Publica un comentari a l'entrada

Links to this post:

Crear un enllaç

<< Home