Penya Barcelonista de Lisboa

diumenge, d’abril 03, 2011

Real, storica sconfitta



Real, storica sconfitta Barça ok: ora è a +8


Anticipi della 30esima della Liga: mentre i madrileni perdono clamorosamente (non accadeva da 9 anni) in casa 1-0 con lo Sporting Gijon, i blaugrana vincono 1-0 in casa del Villarreal e allungano. Mou: "Finisce qui".


In Premier lo United galoppa La sorpresa che non t'aspetti e che quasi certamente mette la parola fine alla corsa al titolo della Liga, il campionato spagnolo: nel suo Bernabeu il Real Madrid cede clamorosamente (0-1) allo Sporting Gijon che mette fine all'imbattibilità casalinga di Josè Mourinho, imbattibilità che durava da oltre nove anni. Una sconfitta pesante perchè stasera il Real - che in questa stagione aveva sempre vinto davanti al proprio pubblico - dopo il successo del Barcellona sul campo del Villarreal, dice virtualmente addio alle possibilità di rimonta sui baschi. A fine giornata è piombato difatti a -8 dal Barcellona che, anche ingolosito dalla possibilità di chiuderla qui, al "Madrigal" col Villarreal ha vinto 1-0 grazie alla rete di Piqué al 22' della ripresa. Il Barcellona ha giocato privo dello squalificato Xavi e degli infortunati Puyol, Pedro e Abidal (fermo dopo l'operazione al fegato), mentre Messi, inizialmente tenuto in panchina, è entrato nel secondo tempo. Nel finale di partita il portiere Victor Valdes e Sergio Busquets, che erano in diffida, si sono fatti ammonire ed ora salteranno la sfida casalinga contro l'Almeria. Tornando al clamoroso tonfo interno del Real, il punteggio finale è stato 1-0 per il Gijon, con un gol di De las Cuevas al 79'. Alibi delle assenze a parte (fuori Ronaldo, Marcelo, Benzema e Kakà), i blancos reclamano per una rete annullata a Carvalho per un fuorigioco dubbio e la mancata concessione di un rigore per un mani di Lora. Prima della gara, tra l'altro, c'era stato il tributo a Ronaldo, che in quattro stagioni e mezzo con la camiseta blanca ha vinto due campionati, una Coppa Intercontinentale e una Supercoppa di Spagna, segnando 104 gol e conquistando anche un titolo di capocannoniere della Liga. Standing-ovation del Bernabeu e premio con le figure "Aranguren y Machimbarrena" consegnato da Florentino Perez e Jorge Valdano per il Fenomeno, che ha salutato i suoi vecchi tifosi con un giro d'onore. "CAMPIONATO FINITO" - "La matematica dice che la Liga non è finita ma obiettivamente, ora che la distanza passa da cinque a otto punti si può dire che è praticamente impossibile raggiungere il Barcellona". Josè Mourinho alza bandiera bianca al termine della giornata fatale. "Conosciamo i nostri limiti - l'analisi del tecnico di Setubal, che ha visto oggi chiudersi dopo nove anni e 150 partite la striscia record di imbattibilità casalinga - La fortuna fa parte del calcio e oggi è stata tutta dalla parte dello Sporting". Agli avversari però riconosce che "ha avuto il merito di giocare con la giusta mentalità e di dare tutto in campo. Così si deve fare davanti a un avversario che ha un potenziale maggiore".

0 Comments:

Publica un comentari a l'entrada

Links to this post:

Crear un enllaç

<< Home