Penya Barcelonista de Lisboa

dimarts, de maig 17, 2011

Javier Marias attacca Mou



Javier Marias attacca Mou
"E' uno sciamano da sagra"
Lo scrittore spagnolo, tifoso del Real, accusa il tecnico portoghese: "E' un individuo che non sa di calcio e schiaccia i suoi giocatori sotto un regime di terrore"
MADRID, 17 maggio 2011 - Un attacco frontale, un dato curioso. Parliamo di Real Madrid: di passioni e valori traditi, e di maniere differenti di fare (tanti) gol. Protagonisti: da una parte Javier Marias e José Mourinho (con Florentino Perez in sottofondo), dall’altra Hugo Sanchez e Cristiano Ronaldo.

UNO SCIAMANO DA SAGRA — Questo il titolo del commento dello scrittore madrileno e madridista apparso sulle colonne del Pais Semanal. L’autore di Domani nella battaglia pensa a me partendo dai ricordi di tempi diversi si lancia in una durissima critica ai metodi, allo stile e alla personalità dell’allenatore portoghese, reo di aver rovinato l’immagine del Madrid e averne contaminato i nobili valori avvelenando tutto ciò che lo circonda. “Florentino Perez sarà una lince nei suoi affari però sta dimostrando di essere un uomo poco intelligente per essersi consegnato a uno sciamano da sagra come Mourinho, una persona ancora meno intelligente di lui. Un individuo che non sa di calcio e che tratta il Madrid senza attenzione, che non ha remore nel tradire la sua centenaria tradizione né nello sporcarlo con una macchia che sarà difficile cancellare. Il suo Madrid è una squadra con buoni giocatori ai quali chiede di giocare in maniera brutta e cattiva; con attaccanti eccellenti a cui, nelle partite chiave, non permette di attaccare; con giocatori d’onore – la maggioranza – che obbliga a comportarsi in maniera brutale e disonesta; giocatori che, grazie al suo noto e infinito risentimento e al suo potere quasi assoluto, schiaccia sotto un regime di terrore”. Marias arriva a prospettare una drastica soluzione finale: “Mourinho è arrivato a rovinarmi persino le vittorie. Non penso che ci riesca, però è certo che se lui continua qui dovrò provare a diventare di un’altra squadra, provvisoriamente. Sono ineciso tra l’Athletic Bilbao, la Real Sociedad o, l’inimmaginabile: l’Atletico Madrid”.

Filippo Maria Ricci
© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Comments:

Publica un comentari a l'entrada

Links to this post:

Crear un enllaç

<< Home